Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Riduzione dell’assegno di mantenimento perché il figlio trascorre tanto tempo con il padre e i nonni.

Mantenimento da restituire se fin dall’inizio non sussistono i presupposti.

Non è colpevole del reato di molestie il padre che suona con insistenza per vedere la propria figlia.

Assegno di divorzio e trattamento di fine rapporto.

Obbligo di assistenza familiare. Si configura il reato anche se il soggetto adempie solo parzialmente.

L’assegnazione della casa familiare incide sulla determinazione dell’assegno di mantenimento.

Acquisire la qualità di erede. Non basta l’apertura della successione.

Padre immaturo? L’affidamento del minore tocca al genitore più responsabile.

Violazione obbligo di mantenimento. L’impossibilità economica va dimostrata.

Stalking e atti persecutori, condannata l’ex amante al risarcimento dei danni.

Il figlio maggiorenne dimostra buona volontà? Il mantenimento è dovuto.

Mancata trascrizione del provvedimento di assegnazione della casa familiare e impugnazione della vendita simulata.

Aumento dell’assegno di mantenimento, Cassazione: “Nessun obbligo motivazionale sulla differente valutazione rispetto al primo grado ”

Con l'ordinanza n. 22408 dello scorso 15 luglio, la VI sezione civile della Corte di Cassazione ha confermato la congruità dell'importo di un assegno di mantenimento disposto dal giudice di appello in...

Mantenimento ridotto se il papà paga anche la metà del mutuo.

Assegno di divorzio: contano sacrificio e ruolo in famiglia della ex moglie.

Luogo di sepoltura: a chi spetta la scelta?

Con l'ordinanza n. 22180 dello scorso 13 luglio, la I sezione civile della Corte di Cassazione ha fornito importanti precisazioni in merito alla scelta del luogo di sepoltura , chiarendo che - qualora...

Molestie indirette e reato di stalking.

Sindrome da alienazione genitoriale e decadenza dalla responsabilità genitoriale.

Mantenimento coniuge separato, Cassazione: “Deve mantenere il medesimo tenore di vita”

Con l'ordinanza n. 21392 dello scorso 6 luglio, la I sezione civile della Corte di Cassazione ha ribadito l'importanza del criterio del "tenore di vita" nella valutazione dell' entità dell'assegno di ...

Stalking, Cassazione: “Dolo sussiste anche se gli atti persecutori sono causali e non preordinati”

Con la sentenza n. 26182 dello scorso 31 maggio, la V sezione penale della Corte di Cassazione, ha confermato la condanna per stalking inflitta ad un marito per aver insistentemente inviato all 'ex mo...

Cerca nel sito