Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Avvocati. Inadempimento dei debiti verso terzi: illiceità disciplinare e sanzione adeguata

Nuovi chiarimenti del CNF in tema di parere di congruità ex art.7 L. n. 49/2023

Compenso avvocati. Il parere di congruità ex art.7 L. n. 49/2023 in materia di equo compenso

Avvocati. L'illiceità disciplinare della sottrazione di documenti dal fascicolo del procedimento.

La richiesta di distrazione delle spese comporta la rinuncia al patrocinio a spese dello Stato?

L'avvocato può chiedere compensi al cliente ammesso al patrocinio a spese dello Stato?

Avvocati. Il provvedimento di cancellazione dall'Albo ha effetto retroattivo?

Avvocati. È possibile chiedere la reiscrizione all'Albo dopo la radiazione?

Avvocati. Suggerire al cliente il compimento di atti illeciti costituisce illecito disciplinare?

Avvocati. Patto di quota lite e illecito disciplinare

Avvocati. Illiceità dell'indicazione in precetto di somme già percepite

Avvocati. Espressioni oggettivamente infelici nei confronti del giudice e limite della continenza

Avvocati e obbligo di tempestivo avviso dei propri recapiti. Illecito, sanzioni e sciminanti

Studio legale e Organismi di mediazione. La coincidenza della sede lede l'immagine dell'Avvocatura

Avvocato e insegnamento. Limiti

Avvocato e amministratore di sostegno. Facoltà e limitazioni

Gli avvocati possono svolgere lavoro subordinato nell'impresa di famiglia nei mesi estivi?

Dignità, probità e decoro: stile di vita dell’avvocato anche nella dimensione privata

CNF. Elenco dei professionisti che provvedono alle operazioni di vendita. Criticità

Fonte https://www.consiglionazionaleforense.it/

Con delibera n.781 del 24.03.2023 il Consiglio Nazionale Forense ha sollevato alcune criticità conseguenti all'entrata in vigore dell'art. 179-ter delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile, così come novellato dal D. Lgs. 10 ottobre 2022, n. 149 c.d. riforma Cartabia.

A parere del Consiglio tali criticità non consentono la completa applicazione della novella legislativa richiedendo un urgente intervento da parte del Governo e del Ministro della Giustizia.

Vediamo cosa prevede la riforma e quali criticità ha sollevato il Consiglio.

Cosa prevede la riforma

A) La costituzione dell'elenco dei professionisti che provvedono alle operazioni di vendita

La suddetta riforma ha previsto che per i procedimenti esecutivi instaurati successivamente al 28 febbraio 2023, potrà essere conferita la delega alle operazioni di vendita ai sensi degli artt 534-bis e 591 bis c.p.c. ai soli professionisti iscritti in un apposito elenco tenuto presso ciascun Tribunale.

Questo elenco è tenuto dal Presidente del Tribunale ed è formato da un comitato presieduto dal Presidente stesso o da un suo delegato e composto da un giudice addetto alle esecuzioni immobiliari e da un professionista iscritto nell'albo professionale, designato dal consiglio dell'ordine, cui appartiene il richiedente l'iscrizione nell'elenco.

B) I soggetti che possono richiedere l'iscrizione

La norma prevede che possono ottenere l'iscrizione nell'elenco gli avvocati, i commercialisti e i notai che hanno una specifica competenza tecnica nella materia dell'esecuzione forzata, sono di condotta morale specchiata e sono iscritti ai rispettivi ordini professionali.

Illecito disciplinare: patto di quota lite e compenso spropositato

Cerca nel sito