Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Continua a ballare, Agata!

FB_IMG_1651298141425

 "È difficile spiegare quell'attimo in cui ti dicono di avere una certa malattia: "tumore", "cancro"!Sono parole così forti che fanno paura, e la parola che mi accompagna da anni è la leucemia! Eppure io ho avuto solo paura di lasciare la mia bambina anche se sapevo di lasciarla in ottime mani! Sarei stata tranquilla ma una figlia merita una madre…"

"È difficile spiegare cosa vuol dire avere il pic, senti un pizzico all'interno del braccio e poi ti infilano un tubicino piccolo piccolo piano piano seguendo la tua vena in un percorso impressionante; è difficile spiegare la sensazione di chiudersi in bagno e rasarsi i capelli, quella la ricordo, solo negli occhi di chi mi stava accanto in quel momento chiusi in bagno con me, me lo ricordo bene quel rasoio lo usai come un senso di sfida contro il mostro. Quasi per dire ti faccio vedere io brutta bestia!"

 "È difficile spiegare quelle sacche di chemio, quelle punture alle vertebre. È difficile spiegare il dolore, il vomito, le complicazioni, la febbre, le afte in bocca, i sudori la notte, le visioni, le paure, il veleno in bocca, il non poter andare in bagno e piangere di dolore per la cosa più naturale… tutto questo in silenzio chiusa tra 4 mura! Ed è difficile spiegare i sensi di colpa per chi sta soffrendo a vederti così! Ed è difficile spiegare ciò che non auguro a nessuno ma solo chi ha vissuto può capire!"

È difficile dire "ho finito finalmente".

Dopo 2 anni e mezzo ho finito la chemio di mantenimento e la sensazione è veramente strana. Tutti pensano "finalmente sei libera" e tu sai che è difficile spiegare anche questo. Difficile sentirsi liberi! Pensi che i farmaci ti aiutano a non far tornare la malattia e quando dici finalmente ho finito di avere rotture, di sentirti debole, di vomitare, di avere giramenti di testa, mal di testa pazzeschi, è lì che dici: e ora?".

E ora cara Agata Reale, continua a ballare come hai cominciato a fare ad Amici, ricordati di essere una donna bellissima e resiliente, continua a combattere e non mollare mai 💪
Grazie per il Tuo esempio 🙏

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Sergio Leone, quanto ci manchi
Ferdinando Scianna tra Bagheria e Canton Ticino “...

Cerca nel sito