Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Toghe e accessori in vendita sul nostro sito: cosa troverete e perchè

Screenshot_20220325-103041_Chrome

Come ormai sapete, da poche settimane il nostro sito si è arricchito di uno shop solidale.  Oltre a continuare a svolgere la nostra abituale mission, informazione forense a tutto tondo e totalmente free, abbiamo deciso di proporre alcune linee di prodotti particolarmente graditi ad avvocati ed operatori della Giustizia. Attualmente, una linea di abbigliamento, toghe ed accessori, ed una linea di oggetti d'arte, tutti dedicati alla professione forense e alla Giustizia. Li  potrete trovare tutti, ed eventualmente ordinarli, nella galleria dedicata di questo sito.  Oggi vorrei presentare ai nostri lettori la prima linea del nostro shop, quella dedicata all'abbigliamento forense.

"...Per questo amiamo la toga: per questo vorremmo che, quando il giorno verrà, sulla nostra bara sia posto questo cencio nero: al quale siamo affezionati perché sappiamo che esso ha servito a riasciugare qualche lacrima, a risollevare qualche fronte, a reprimere qualche sopruso: e soprattutto a ravvivare nei cuori umani la fede, senza la quale la vita non merita di essere vissuta, nella vincente giustizia". 

Le immortali parole di Piero Calamandrei esprimono alla perfezione il significato profondo dell'abito – la Toga - simbolo dell'attività forense. Una storia di oltre duemila anni, quella della Toga, che comincia nell'antica Roma.  Toga dal latino "tegere" (coprire). Termine non casuale: la Toga era utilizzata – ma soltanto da coloro che vantavano una posizione di prestigio, non invece dalla plebe - per ricoprire la tunica. Un indumento – peraltro – con alcune connotazioni specifiche. La Toga puerpurea era indossata dall'imperatore, la Toga praetexta era l'abito dei magistrati, la Toga virilis dai giovani dell'aristocrazia.

 Dimenticata con la caduta dell'Impero, la Toga ebbe a riaffacciarsi secoli dopo, in pieno Medioevo, quale abito proprio di persone di alto rango. In questi anni la Toga subì profonde modifiche. Furono inserite le maniche, divenne più lunga, fino a coprire fin sotto le ginocchia, e assunse la classica colorazione nera, come espressione non di lutto, ma di rigore.Un altro mutamento rispetto al passato romano, fu la comparsa di alcuni accessori: la cordoniera, la cravatta o pettorina, il copricapo. Che, lungi dall'essere un mero abbellimento, erano volti a identificare ruolo e funzioni di coloro che indossavano la Toga. Cosa che accade, per gli Avvocati, a distanza di secoli e ai giorni nostri, con regole che traggono origine direttamente nella Legge, e precisamente negli artt. 104 e 105 del R.D. del 26.08.1926.

Si tratta di disposizioni che, nella prassi invalsa, lasciano molto spazio alla foggia della Toga, alla sua composizione e al design, mentre residua uno spazio minore per le cordoniere. Quella di colore oro e nero è portata dagli Avvocati cassazionisti; quella oro e argento (o solo argento) dagli Avvocati non (ancora) legittimati a esercitare il patrocinio presso la Suprema Corte; quella di color argento anche dai magistrati appena nominati; la cordoniera interamente dorata dagli Avvocati di lungo corso, sebbene sia portata anche dai "semplici" cassazionisti; per finire, quella rossa dagli Accademici e la bianca dai Cancellieri. Anche la "cravatta di battista bianca con merlettino" (chiamata anche "pettorina") ha lasciato spazio all'utilizzo di tessuti e fogge molto diverse. Riguardo i primi, oltre al battista, anche il lino, il cotone, il raso e la seta; riguardo le fogge, la classica "coda di rondine", il modello con piaghe e quello "a balze".

La Toga, insieme ai suoi complementi, costituisce ancora ai giorni nostri, oltre all'abito emblema del prestigio dell'Avvocatura, anche l'emblema esteriore dell'alta funzione sociale, intellettuale e morale dell'avvocato, e della Difesa nel processo. L'emblema dell'essere, e non solo e non tanto dell'apparire.
Per questa ragione, più per passione che perché sia la nostra mission – legata invero all'informazione e all'editoria giuridica – abbiamo osato lanciare una linea di prodotti sartoriali (Toghe, pettorine, cordoniere) dedicati al mondo forense. Un progetto ambizioso, che si è dipanato per anni, nutrendosi del contributo di un gruppo di artisti ed artigiani, che hanno costruito le fondamenta di una linea inedita di Toghe e di accessori a beneficio di Avvocati, Magistrati, Giuristi che desiderino indossare capi particolarmente prestigiosi. E' nata così una Collezione di Toghe, di pettorine, di cordoniere, che Reti di Giustizia ha, a partire da oggi, il piacere e l'onore di proporre - all'interno dell'omonimo Portale da me diretto, che ha ritenuto di prestarsi alla nuova sfida - dietro un costo altamente competitivo rispetto a quello di mercato. Una Collezione originalissima, che continueremo ad alimentare con ulteriori soggetti, ma che fin da ora si compone di opere sartoriali che, dai primi sondaggi, si sono dimostrate particolarmente apprezzate dai Giuristi.
Tutti i prodotti in questione proposti da RdG, allo stato commercializzate unicamente in questo sito, sono realizzate interamente a mano, rappresentando un unicum in termini di prestigio e di stile. Dike, Sofia, Penelope e Gioia sono le quattro tipologie delle Toghe. Cinque modelli - uno di design essenziale, gli altri molto più ricercati – proposti in tessuti variabili a seconda dei desiderata dei Clienti, da uno basico ma pur sempre di ottima qualità, fino ad arrivare ad Ermenegildo Zegna. Più che semplici abiti, autentici oggetti d'arte che ben si prestano anche ad essere donati ad un Collega, in occasione magari di una tra le tante cerimonie forensi o a seguito dell'abilitazione!

Siamo davvero fiduciosi che i quasi 100mila followers del nostro Portale, uno tra i cinque più visitati d'Italia tra i Giuristi, gradiranno questa nuova offerta, che, in linea con la policy di un Sito i cui contenuti sono da sempre gratuitamente accessibili, ha anche un profilo etico, dato che una parte (il 5%) del prezzo pagato per ogni prodotto è destinata a fini di solidarietà. Siamo fiduciosi a tal punto da scommettere sul gradimento: ogni opera potrà infatti essere restituita se non di completo gradimento dei Clienti, senza alcuna penale. Clienti ai quali abbiamo voluto riservare, per un'assoluta trasparenza, il dono di un trasporto/consegna totalmente gratuito (incluso quindi nel prezzo).

Crediamo di aver detto tutto, e non ci resta dunque null'altro che invitarVi a visionare ciascuna delle Toghe, delle Cordoniere, delle Pettorine, a studiarne le caratteristiche, a guardare i video che ne illustrano la creazione, ed infine a scegliere i prodotti desiderati! Tenendo sempre presente che potrete, tramite l'apposito form, personalizzarli con il ricamo del nome, farci conoscere particolari esigenze e che saremmo lieti, anche a prescindere da una decisione di acquisto, di ricevere commenti e consigli, in modo da poterci ulteriormente migliorare!
Buona navigazione!

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Ezio, la tua musica è divina. Come le tue parole
Il fallimento di Bruxelles e la via maestra per il...

Cerca nel sito