Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Scuola: le Olimpiade di Italiano nell'ambito del programma annuale di valorizzazione delle eccellenze

UN6

Nell'ambito del Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze del Ministero dell'Istruzione, la Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione promuove e organizza le Olimpiadi di Italiano. Le finalità di tali Olimpiadi sono quelle di:

  • «incentivare e approfondire lo studio della lingua italiana, elemento essenziale della formazione culturale di ogni studente e base indispensabile per l'acquisizione e la crescita di tutte le conoscenze e le competenze;
  • sollecitare in tutti gli studenti l'interesse e la motivazione a migliorare la padronanza della lingua italiana;
  • promuovere e valorizzare il merito, tra gli studenti, nell'ambito delle competenze linguistiche in Italiano».

Quali studenti possono partecipare alle Olimpiadi di Italiano?

Possono partecipare alle Olimpiadi gli studenti: 

  • delle scuole secondarie italiane di secondo grado statali e paritarie;
  • delle scuole italiane all'estero di pari grado;
  • delle sezioni italiane in scuole straniere e internazionali all'estero;
  • delle scuole straniere in Italia.

La competizione

Gli studenti verranno suddivisi nelle categorie Junior e Senior e la competizione si articolerà per ciascuna di queste categorie in tre fasi:

  • Gara di Istituto 25 e 26 febbraio 2021. Detta gara si svolgerà su tutto il territorio nazionale in modalità online con prova uguale per tutti gli studenti. Ogni scuola selezionerà per ciascuna categoria fino a un massimo di dieci studenti (cinque per le Scuole italiane all'estero, le Sezioni italiane presso Scuole straniere e internazionali all'estero e le Scuole straniere in Italia), attraverso «autonomi criteri di merito, finalizzata a sensibilizzare studenti e consigli di classe sull'importanza di una buona competenza nella lingua italiana».
  • Gara Semifinale 9 aprile 2021. Tale gara è finalizzata a individuare gli studenti che accedono alla Finale Nazionale. A essa accederanno i primi tre classificati nelle categorie Junior e Senior. La partecipazione potrà avvenire dalla sede scolastica o da casa in caso di Didattica a Distanza. «Sarà predisposto un sistema di controllo per evitare violazioni alle regole e garantire l'equità della competizione, attraverso sorveglianza in collegamento audio e video da parte del Referente Regionale e dei suoi collaboratori».
  • Finale Nazionale 11 maggio 2021.

Le prove

«Gli argomenti delle prove concernono diversi livelli di padronanza della lingua (ortografia, morfologia, sintassi, punteggiatura, lessico, testualità), con riferimento anche agli obiettivi e ai contenuti disciplinari per l'Italiano riportati nelle Indicazioni nazionali per i licei e nelle Linee guida per gli istituti tecnici e professionali». Le prove della Gara di Istituto e quelle della Gara Semifinale consistono in domande a risposta chiusa e non solo a scelta multipla. Le prove della finale:

  • consistono in domande anche a risposta aperta e contenenti parti di produzione testuale;
  • «si basano prevalentemente su materiale autentico (testi letterari, giornalistici, testi scientifici di tipo divulgativo, ecc.).

Nel sito delle Olimpiadi è presente un sillabo aggiornato e l'archivio delle prove assegnate nelle edizioni precedenti».

Modalità di partecipazione

Ciascuna scuola partecipante dovrà individuare tra i propri docenti il Referente di Istituto, che avrà il compito di iscrivere l'istituto alle Olimpiadi e i singoli studenti alla competizione entro il 31gennaio 2021.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito del Miur https://www.miur.gov.it/documents/20182/0/Regolamento+Olimpiadi+di+Italiano.pdf/b0496868-2a73-f701-4431-42774fddb840?version=1.0&t=1608795795513. 

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Appalto pubblico: sì all'accesso ai documenti di n...
Responsabilità medica: per la condanna non è neces...