Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

La tecnologia al servizio della medicina

Schermata-2022-06-15-alle-10.53.52

Il rapporto fra tecnologia e medicina sta diventando sempre più stretto. Grazie alle tecnologie digitali e informatiche prevenzione e cura sono facilitate.

Quando sentiamo parlare d'innovazione tecnologica pensiamo subito che questa riguardi, principalmente, i dispositivi di uso quotidiano: tablet, computer, ecc. In realtà, l'innovazione consiste nel portare la tecnologia in ambiti non tradizionalmente connessi al mondo digitale. 

La ricerca, in tal senso, ha fatto grandi passi in avanti nel campo elettronico, robotico e tecnologico in generale, apportando significativi benefici anche alla medicina.

I vantaggi sono evidenti, soprattutto per ciò che concerne la prevenzione. A riguardo, gioca un ruolo di prim'ordine la tecnologia m-health.

Grazie a sistemi come l'Image grade therapy, utilizzati da Philips, il medico ha l'opportunità di osservare a distanza il paziente e valutare, in quel momento, se sia il caso di procedere con l'operazione o no. La tecnologia medica (detta anche tecnologia biomedica) consiste nell'applicazione delle scienze ingegneristiche alla medicina. È l'unione di discipline anche molto diverse fra loro: scienze mediche, infermieristiche, diagnostica, terapia, riabilitazione, ecc.

La tecnologia medica è disciplinata da numerose normative europee. I regolamenti più recenti sono il Regolamento UE 2017/745 per i dispositivi medici e il Regolamento UE 2017/746 per la diagnostica in vitro. 

Fra i vantaggi che le nuove tecnologie hanno apportato al settore medico, non vi è soltanto l'utilizzo dei big data, ma anche la possibilità di beneficiare, dell'intelligenza artificiale e della realtà aumentata.

L'allungamento della durata media della vita deve parecchio alle innumerevoli scoperte scientifiche e tecnologiche, le quali hanno consentito l'adozione di strumenti innovativi e sempre più affidabili all'interno delle sale operatorie. Basti pensare al Robot da Vinci, agli organi o agli arti realizzati con stampanti 3D, alla neuroriabilitazione robotica oppure ai sofisticati arti artificiali attraverso i quali è possibile recuperare persino il tatto

In conclusione, ormai si fa un ampio uso della tecnologia, sia nelle sale operatorie che nei centri diagnostici, nella terapia e nella riabilitazione. La tecnologia sta rivoluzionando non solo i nostri stili di vita, ma anche l'intero mondo della medicina e della chirurgia. 

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Locale non conforme alla normativa urbanistica: le...
Le spese per assistenza ai disabili sono sempre de...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

Cerca nel sito