Se questo sito ti piace, puoi dircelo così

Dimensione carattere: +

Ecco il testo integrale del Decreto Natale pubblicato oggi in GU

LEGGI1

  Da oggi entra in vigore il decreto legge n. 172 del 18.12.2020 adottato ieri dal Governo con cui vengono introdotte le misure che tutti quanto dobbiamo osservare se vogliamo scongiurare una terza ondata del contagio per il mese di gennaio. Se è vero che con le misure già adottate a novembre con cui  si divideva il territorio in diverse fasce, la curva del contagio ha avuto un rallentamento, altrettanto vero è che purtroppo i contagi continuano a diffondersi e la linea RT si è stabilizzata intorno all' 1. Anche il numero dei decessi purtroppo continua ad essere molto alto e ogni giorno sono centinaia le persone che muoiono. Sarà un Natale a due colori tra il 24 dicembre ed il 6 gennaio: il rosso per dieci giorni (tutti i prefestivi e i festivi) e arancione per altri quattro giorni feriali.

 Nel corso dei giorni in fascia rossa non ci si potrà spostare da casa se non per ragioni di lavoro, salute e per altre comprovate necessità.

Con il decreto Natale sono stati previsti altri aiuti economici per le attività più colpite e per i quali sono stati stanziati 645 milioni di euro. A chi andranno questi aiuti e con quali modalità saranno assegnati. Il Governo ha individuato concreti aiuti economici per tutte le attività indicate nell'allegato pubblicato insieme al decreto che qui di seguito indichiamo con il corrispettivo codice ateco:

561011 - Ristorazione con somministrazione

561012 - Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

561020 - Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto

561030 - Gelaterie e pasticcerie|

561041 - Gelaterie e pasticcerie ambulanti

561042 - Ristorazione ambulante

561050 - Ristorazione su treni e navi

562100 - Catering per eventi, banqueting

562910 - Mense

562920 - Catering continuativo su base contrattuale|

563000 - Bar e altri esercizi simili senza cucina

 Le somme saranno accreditate direttamente sui conti correnti degli interessati su disposizione dell'Agenzia delle Entrate, senza necessità di presentazione di domande a chi era stato già beneficiario degli aiuti del Decreto Rilancio ( articolo 25 del Dl 34 del 2020) . La nella misura del ristoro sarà del 100% di quanto già ricevuto.

Alleghiamo qui di seguito il testo integrale del Decreto Legge in versione scaricabile

 

Tutti gli articoli pubblicati in questo portale possono essere riprodotti, in tutto o in parte, solo a condizione che sia indicata la fonte e sia, in ogni caso, riprodotto il link dell'articolo.

Cassa forense e la piattaforma F.A.D. a disposizio...
Il Comitato degli Avvocati chiede l'annullamento d...