Schermata-2022-06-15-alle-10.39.34

Le Tic sono le Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (in inglese ICT), cioè tutti quei processi e strumenti tecnologici che servono a produrre e migliorare le conoscenze e gli strumenti di apprendimento.

Dal momento che esistono le Tic, è anche necessario ripensare ai modi di svolgimento della lezione, che non potrà più essere la stessa, ovvero la classica lezione frontale. Anche per via della pandemia e del Covid, infatti, la didattica a distanza è stata utilizzata molto e con esse le tecnologie informatiche, che però non tutti i docenti sono ancora in grado di padroneggiare.

Le lezioni digitali si caratterizzano dal fatto che non solo vengono utilizzati software appositi e una connessione internet per fare lezione, ma tali software sono anche utilizzati tutti i giorni per lezioni quotidiane.

Le competenze in questo settore riguardano la produzione diretta dei contenuti e il saper utilizzare i software. In particolare, le competenze di questo tipo vengono definite literacy e si suddividono in due tipi: literacy tecnica, che riguarda le abilità nell'utilizzo del computer e dei software necessari e media literacy, che riguarda la competenza nello scrivere utilizzando più linguaggi, incluso quindi quello multimediale.

Una volta che si sono apprese le abilità di utilizzo tecnico e di scrittura, lo step seguente è l'utilizzo in classe. La tecnologia si sta poi sempre più adattando all'utilizzo in classe ed è sempre meno relegata ai laboratori, coinvolgendo tutti gli spazi scolastici, aula in primis.

Una volta che il docente ha sviluppato e creato contenuto digitale, dovrà anche saperlo veicolare in classe nel modo appropriato e saperlo far apprendere, attraverso la verifica della strumentazione tecnologica di cui la classe dispone. 

Fortunatamente le classi si stanno adattando sempre più alle esigenze digitali, e sempre più classi sono dotate di Lim e altri strumenti; è importante fornire ai ragazzi la possibilità di partecipare alla produzione di questi contenuti. Questo aspetto diventa parte della lezione digitale, perché fa in modo che gli stessi alunni diventino una parte attiva del processo pedagogico.

In una lezione digitale è quindi molto più facile trovare e produrre contenuti, rispetto all'utilizzo di metodologie tradizionali.

Tali contenuti servono poi per prendere parte a un processo, quello di apprendimento, di cui gli studenti possono essere quindi protagonisti attivi.